È questo il succo della Risoluzione presentata nei giorni scorsi in I Commissione (Affari costituzionale) della Camera dei Deputati.

Il documento, firmato da alcuni parlamentari della Lega Nord, tra cui Pierguido Vanalli ed Erica Rivolta, prende spunto dalla recente vicenda del “blocco delle partenze”, per ricordare come il 1° febbraio scorso siano stati avviati al Servizio civile solo 2.000 degli oltre 18.000 giovani “in attesa”.

Il documento, elaborato in collaborazione con alcuni enti di Servizio civile della Lombardia, segnala non solo i problemi derivanti da tale situazione, ad esempio in termini di abbandoni, ma evidenzia come la causa di tutto ciò stia nella mancanza di risorse adeguate a favore del Servizio civile.

Oltre a chiedere l’avvio dei volontari entro aprile, la risoluzione segnala come sia necessario trovare risorse per garantire anche nel 2013 l’entrata in Servizio civile di almeno 20.000 volontari.

Non resta che vedere cosa diranno il Parlamento ed il Governo.

Potete trovare il testo della risoluzione a questo link.

Ora ci si mette anche l’informazione, o meglio la disinformazione.

Sul quotidiano «Italia Oggi» del 28 gennaio è comparso infatti un articolo, a forma di Cesare Maffi, dal titolo “Il Servizio civile è fuori luogo”, che potete leggere qui.

La proposta del giornalista è semplice: abolire il Servizio civile, tanto è inutile e risparmiamo un poco di soldi.

L’articolo è tuttavia infarcito di tante imprecisioni ed inesattezze da spingere il presidente di Associazione Mosaico, Claudio Di Blasi, ad inviare una lettera alla redazione, con alcune necessarie “precisazioni”.

Potete leggere il testo della lettera qui.

In queste ultime settimane abbiamo avuto la conferma della giustezza del motto: le disgrazie non vengono mai da sole. Dopo il taglio del 40% dei fondi destinati al Servizio civile la nota sentenza del Tribunale del Lavoro di Milano del 12.01.2012 ha bloccato le partenze dei volontari già  selezionati e il mondo del Servizio civile è finito nel caos.

Intense le reazioni su web: sul sito del tavolo ecclesiale sul Servizio civile Esseciblog si possono trovare elencati tutti i fatti che hanno portato a questa surreale situazione, mentre sul sito di Associazione Mosaico un’analisi del presidente Claudio Di Blasi dà una lettura di quanto accaduto vista dalla parte degli enti che hanno subito lo stop delle partenze.

Infine, last but not least, le reazioni dei volontari “congelati”: una raccolta di firme è stata lanciata sul sito Petizione Pubblica, dove si possono leggere anche diversi commenti di volontari ed ex che, pur cogliendo la giustezza della sentenza, lamentano i danni che i giovani già selezionati stanno subendo; è stato creato un gruppo su Facebook per organizzare una manifestazione a Roma il prossimo 1°, febbraio mentre un altro gruppo di volontari sta facendo circolare alcune linee guida per organizzare una protesta on line contro la sospensione delle partenze.

Il servizio civile è un ragazzo ostinato: nonostante i tagli, nonostante i maltrattamenti, riesce a dare buone notizie sia ai giovani sia a chi quotidianamente si impegna per farlo “andare avanti”.

Capita di partecipare ad una seleziona per due posizioni di Servizio civile e di trovarsi con un posto di lavoro!

Ma lasciamo la parola al nostro OLP:

Buonasera, con la presente intendo ringraziare Associazione Mosaico per la possibilità che “in–volontariamente” ci avete dato. Nell’ultimo mese ci sono pervenute 4 candidature di aspiranti volontari del Servizio civile per ricoprire le 2 postazioni del nostro progetto sugli asili nido. Purtroppo i numeri imponevano una scelta che, sulle prime, pareva difficile; il caso ha voluto che nello stesso periodo ci trovassimo impegnati in una selezione del personale per alcuni servizi da noi gestiti (nello specifico parliamo di assistenza scolastica) pertanto l’imposizione di una scelta si è trasformata in occasione: abbiamo assunto due dei candidati (che avevano competenze e formazione compatibile con il servizio) e selezionato gli altri (anch’essi aventi i requisiti da noi richiesti). Un grazie va quindi a Voi per la scelta, la puntualità e l’impegno.

Il progetto e le persone a cui mi riferisco sono nello specifico:
Progetto NON SOLO FAVOLE – Consorzio Comunità Brianza – sede operativa Cooperativa Sociale della Brianza, Meda (MB)

  • Federica – assunta dalla nostra Cooperativa
  • Stefania – assunta dalla nostra Cooperativa
  • Eloise – selezionata per il Servizio civile
  • Dario – selezionato per il Servizio civile

Cordiali saluti.

Simone Marchese – OLP, coordinatore del Servizio di Assistenza Scolastica
Cooperativa sociale della Brianza ONLUS

A conclusione del progetto finanziato da Regione Lombardia “Il Servizio civile centra l’Expo: Metodologie per la costruzione di progetti di Servizio civile finalizzati all’Esposizione Universale del 2015″, dopo la presentazione al pubblico degli enti lombardi, avvenuta durante l’omonimo seminario svoltosi a Milano lo scorso 14 ottobre, Associazione Mosaico mette a disposizione di tutti gli enti interessati la possibilità di scaricare gratuitamente il testo della guida alla progettazione.

Scarica la Guida alla progettazione Expo 2015 Associazione Mosaico.

« Articoli precedenti § Newer entries »